Aperitivo con la veterinaria al KyoCafè di Milano


Sabato sera abbiamo condiviso una bella iniziativa “molto milanese”, l’aperitivo con la veterinaria al KyoCafè, un piccolo locale in zona Bovisa-Politecnico a Milano, dove si tengono serate a tema e incontri musicali.

Con i presenti ho voluto sottolineare l’importanza del perché scegliere di utilizzare le Medicine non Convenzionali anche in Veterinaria. Esistono motivazioni “fisiche” già citate in altri post, quali la possibilità di ridurre i dosaggi e gli effetti collaterali dei farmaci convenzionali, quando queste medicine vengono usate in integrazione alla medicina classica, oppure la possibilità di ridurre il dolore neuropatico in corso di patologie degenerative croniche come l’artrosi nel cane anziano.

Ma esistono anche motivazioni “spirituali”, legate al rapporto uomo-animale. Dobbiamo renderci conto di essere noi uomini spesso la causa scatenante di molte patologie dei nostri amici animali domestici. Oltre all’addomesticamento nel corso dei secoli, del quale possiamo sentirci meno in colpa perché successo tanto tempo fa, ogni giorno costringiamo inconsciamente i nostri cani e gatti a vivere la nostra vita e non la loro.

Durante la serata ho fatto l’esempio di quanto il gatto domestico soffra la vita “domestica”, senza la possibilità di uscire all’aperto, perché questo in alcune realtà urbane, potrebbe voler dire perderlo per sempre. Nell’impossibilità di poter cambiare l’ambiente dobbiamo essere consapevoli del fatto che lo stress a cui un gatto domestico, che ha conservato ancora molto forte l’istinto predatorio individuale come ci insegnano gli esperti di comportamento animale, è molto alto.

ghepardocacciagatti

Hans Selye negli anni trenta capì che lo stress prolungato procurava una resistenza da parte dell’organismo e in particolare del sistema psico-neuro-endocrino-immunitario, che con il tempo poteva determinare la manifestazione di una patologia fisica. Anni dopo anche Ryke Geerd Hamer capì e provò su se stesso che le emozioni provocano malattie fisiche.

Con le Medicine non Convenzionali possiamo intervenire sulle emozioni negative, compreso lo stress della vita domestica del nostro micio che ai nostri occhi appare perfetta, ma che ai suoi appare come una resistenza continua a qualcosa che non è naturale. A differenza della Medicina Classica che agisce sul sintomo, le Medicine non Convenzionali agiscono sulla causa, aiutando qualora non sia possibile rimuoverla, ad evitare la manifestazione fisica di un malessere emozionale e mentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *