Curcuma, la spezia amica delle articolazioni 10 commenti


La curcuma è comunemente conosciuta come una spezia arancione estratta dal rizoma di una pianta che cresce per lo più in India,  appartenente alla famiglia delle Zingiberaceace. Tradizionalmente la Medicina Ayurvedica e la Medicina Cinese la utilizzano per la sue numerose proprietà benefiche. Una tra tutte, e forse quella più conosciuta anche in Medicina Veterinaria, è l’azione antinfiammatoria e antiossidante nelle patologie articolari. Il principio attivo contenuto nella curcuma, la curcumina, agisce bloccando citochine ed enzimi pro-infiammatori (COX-2), target di una categoria di antinfiammatori (anti COX-2) molto utilizzati in medicina veterinaria. Il National Institute of Health ha in atto diversi studi scientifici sulle proprietà della curcumina e l’American Academy of Pain Management ha redatto e discusso un articolo sui benefici antidolorifici nel trattamento dell’artrite reumatoide e dell’osteoartrite nell’uomo. La curcuma ha molti altri benefici come ad esempio: azione coadiuvante nella terapia antiparassitaria (come un’altra amica di colore arancio: la zucca), nel trattamento dell’epilessia, della depressione (eh, si , anche gli animali si deprimono ma… colpa nostra!) o nel trattamento di disordini digestivi o diarree.

Curcuma_Ribbon     Curcuma_zedoaria_-_Köhler–s_Medizinal-Pflanzen-048       turmeric

Come somministrare la curcuma? Diversi esperti hanno osservato che l’assorbimento a livello intestinale non è ottimale. Se ingerita come polvere tal quale si consiglia di miscelarla con acqua calda (ma non bollente) oppure con un olio vegetale o animale. L’olio di canapa, l’olio di semi di lino o l’olio di semi di girasole, in piccole quantità sono ottimi oli vegetali. Meglio ancora un olio di pesce (da evitare il merluzzo) tutti già di per sé molto ricco di omega-3 quindi ottimo antinfiammatorio naturale. Secondo il Dr. Demien Dressler, conosciuto come “Dog Cancer Vet”, la curcuma dovrebbe essere somministrata in capsule oppure addizionata alla lecitina (in una proporzione di 4:1, 4 parti di curcuma e 1 parte di lecitina) per avere il massimo dell’assorbimento e quindi il massimo dei benefici. Esistono ottime formulazioni commerciali di curcumina in polvere o in capsule, ma nella scelta, fate sempre molta attenzione alle componenti e alle concentrazioni.

taglio-curcuma1

Vi ricordo che gli integratori in commercio, soprattutto quelli specifici per la veterinaria, spesso hanno delle composizioni un po’ “artistiche” fatte di un bell’elenco di ingredienti ma concentrazioni troppo basse per avere effetti benefici…e costi elevati. Imparate a leggere sempre le etichette per non farvi ingannare dal packaging. In generale il dosaggio di curcumina giornaliera è di circa 25 mg per un gatto di circa 4 kg o per un cagnolino di razza toy. Si sale a 50 mg per un cane di piccola taglia, 100 mg per una media taglia fino ad un massimo di 250 mg per un cane di razza gigante. Un particolare importante da ricordare è che nella polvere di Curcuma Longa normalmente in commercio, il contenuto di curcumina si aggira intorno al 3-5%. E’ difficile quindi dosare correttamente la curcuma in polvere, approssimativamente però un cucchiaino da te raso e non colmo (che contiene circa 5 gr di polvere) potrebbe contenere circa 150 mg di curcumina, mentre un cucchiaio da minestra che contiene circa 15 gr di polvere corrisponderebbe a circa 500 mg. Questi dosaggi però sono molto approssimativi se non si conosce l’esatta percentuale di curcumina contenuta nella curcuma in polvere. L’effetto benefico sull’infiammazione e sul dolore articolare è proporzionale al grado della patologia ma è da considerarsi un’ottima terapia di sostegno su soggetti destinati a terapie croniche.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 commenti su “Curcuma, la spezia amica delle articolazioni

  • cristina

    Buongiorno
    ho letto il suo interessante articolo sulla curcuma.
    Ho un cane anziano di 16 anni che soffre di artrosi ad una zampa ( operata in gioventù a cui è seguita un infezione provocandogli un danno chiamato cassa da morto.
    Potrebbe suggerirmi un marchio di compresse da prendere?
    Dopo l’articolo ho preso la curcuma in polvere ma è difficile il dosaggio e non son sicura di fare la cosa giusta
    Se potesse rispondermi
    grazie mille
    cristina

  • rossella

    Salve , ho alano maschio , Morfeo di sette anni con una infiammazione ad una zampa anteriore . vorrei somministrargli la curcuma come cura , ho capito dall’articolo circa 3 cucchiaini al dì , ma con che cosa lo associo ?. conosco la curcuma perchè io personalmente la consumo insiema allo zenzero giornalmente , e la integro con olio di oliva . Grazie rossella

  • Elena

    Buonasera!
    Ho una cavalla di 20 anni con un problema di una formella intra-articolare ad un anteriore.. curata con un paio di ferri ortopedici, ma noto che soprattutto nei cambi di stagione risente un po’, mi consiglia la curcuma o (leggevo in internet) anche lo zolfo?
    L’ho sempre curata in maniera naturale e ha visto ben pochi farmaci, quindi mi sembrava un ottima alternativa rispetto alla classica “bustina di oki nel mangime” come consigliano di fare. Grazie per L’attenzione

  • elena alberti

    Buongiorno, ho un cane incrocio pastore tedesco di 15 anni il quale ha due discopatie nonche’ artrosi. Il veterinario mi ha consigliato il cortisone pero’ io con questa cura non vedo migliioramenti. Ho cambiato la dieta solo monopropeico e spesso cucinata con prodotti freschi e bio. E’ stata data anche dell’arnica e, conoscendo le proprieta’ della curcuma per gli umani vorrei poterla usare per Tom , mi potrebbe indicare quale somministrare? Grazie.

    • maria

      salve,ho una gatta di 7 anni epilettica dalla nascita,assume luminale-valium ,ma le crisi sono frequenti lo stesso,la curcuma ,non darà controindicazioni con i medicinalì?se ciò non fosse,ho in casa la curcuma in polvere,quanto ne posso somministrare visto che pesa 3 e mezzo?un cucchiaino piccolo da caffè può andare bene?quante volte al giorno?grazie

  • danila

    Buongiorno sono Danila ,ho Maya labrador femmina di 9 anni, ultimamente noto che le fanno male le zampe posteriori, le sto dando un condroprotettore da un anno.. pero vedo che quando corre vuole sedersi come se le fanno male, chiedo se la curcuma puo essere di aiuto e quanta dose dovrei dargli? pesa 30 kg,, prende un protettore per lo stomaco perche e molto delicata,, questo puo essere una cosa che influisce? attendo una risposta grazie mille

  • Antonella

    SalveHo una bolognese di 12 anni ha un piccolo tumori no alla mammella posso darle curcumina liquida in bustine e gentilmente posso sapere la quantità?.
    Sono stik liquidi da 5ml.curcumin gel.
    Aspetto risposta. Grazie mille

  • franca panciera

    il mio cane da sempre soffriva di pruriti terribili con conseguente perdita di pelo forfora, si procurava piaghe purulente mangiucchiandosi, il veterinari la curava periodicamente con cortisonici, per altro costosissimi. mi sono ribellata a questo e ho iniziato a somministrarle regolarmente la curcuma aggiunta al cibo, dopo tre mesi noto un notevole miglioramento, il disturbo è quasi scomparso, l’alimentazione è sempre la stessa, che ne dite? la mia cana ha 5 anni, pesa 23 kg meticcia

  • lorenzo

    grazie, molto interessante.
    Può darmi qualche consiglio per il mio micio di un anno e mezzo, positivo FELV, che ancora non ha sviluppato la malattia.
    Grazie in anticipo…
    E un saluto cordiale.
    lorenzo