musicoterapia


Musicoterapia per gli animali, da Mozart ai Pink Floyd

La musicoterapia è una modalità di approccio terapeutico che utilizza la musica e i suoni come strumento di comunicazione non-verbale, per intervenire in situazioni di rieducazione, riabilitazione o in condizioni patologiche e parafisiologiche. Ma la comunicazione non-verbale è la modalità di comunicazione degli animali. La comunicazione infatti non è una prerogativa umana ma è alla base di vari gruppi di esseri viventi che la utilizzano in modi diversi per trasmettere qualcosa. Anche gli animali comunicano tra loro e con noi attraverso sistemi vocali, visivi (gestuali, facciali, corporali), chimici e tattili. La vera comunicazione con loro è ad un altro livello, viaggia su onde di frequenza. Si entra nel mondo della fisica quantistica. Si entra nel profondo del cuore. In musicoterapia si parla molto della frequenza terapeutica a 432 Hz. Cosa vuol dire in parole semplici e soprattutto può essere utile anche per il nostro cane o il nostro gatto? La frequenza che si utilizza al momento per l’accordatura è la frequenza a 440 Hz per la nota LA, secondo quanto deciso dall’Organizzazione Internazionale per le Standardizzazioni nel 1955. In diversi articoli qualcuno parla di motivazioni legate alla propaganda nazista secondo cui questa frequenza stimola l’aggressività. Questa frequenza pare che provochi un cambiamento innaturale delle frequenze cerebrali dell’emisfero sinistro aumentando molto le […]